Archivio di luglio, 2015

Vienna e Bratislava, itinerari d’arte

27.07.2015

TourAround organizza un viaggio a Vienna e Bratislava dal 7 all’11 ottobre 2015, all’inizio dell’autunno uno dei periodi più belli dell’anno, quando i colori si accendono e colorano Vienna di sfumature dorate e rosse donando maggiore fascino alla città. Vienna è considerata la capitale mondiale della musica e ha conservato la ricchezza e la bellezza dell’antica capitale dell’Impero Austro-Ungarico. Bratislava, che dista solo sessanta chilometri da Vienna, è una città antica dove la Storia ha lasciato testimonianze importanti come il Castello, la città vecchia e il quartiere ebraico. Un’intera giornata sarà dedicata alle meraviglie della Valle del Danubio, con navigazione sul fiume. Non mancherà una degustazione in una delle cantine della vallata di Krems, piccolo scrigno Patrimonio Mondiale dell’Umanità.

Leggi il programma www.touraround.it

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere le nostre news www.touraround.it

San Vito lo Capo, il Cous Cous Fest…e non solo

24.07.2015

San Vito lo Capo stupisce sempre! La posizione invidiabile ai piedi della Riserva dello Zingaro, il mare azzurro chiaro, la sabbia finissima, il cibo e…..una serie di rassegne e incontri che accompagnano gli ospiti per tutta l’estate, dal Festival SiciliAmbiente 2015 che si è appena concluso all’appuntamento ormai atteso da tutti, la rassegna letteraria “Libri, autori e Bouganvillee” che si svolge da metà luglio a fine agosto. La manifestazione, giunta alla sedicesima edizione si svolge nei cortili di Via Venza tra i balconi e le Bouganvillee di San Vito lo Capo, dove in una atmosfera rilassata e cordiale, alcuni tra i più importanti autori del panorama italiano si presentano e presentano i loro libri. Gli ospiti sono intrattenuti dal giornalista e scrittore trapanese Giacomo Pilati, pluripremiato per il suo impegno giornalistico, che da anni segue questo evento. Tra gli scrittori di quest’anno troviamo, Alessandro D’avenia, Giuseppina Torregrossa, Corradino Mineo, Gherardo Colombo.
La manifestazione più attesa però è sicuramente il Cous Cous Fest che trasforma San Vito lo Capo, in un grande laboratorio d’arte culinaria con tema unico la preparazione del cous cous. Chiamato anche “il Festival internazionale dell’integrazione culturale” il Cous Cous fest, riempie le strade di profumi, sapori e colori provenienti da tutto il mondo e si ripete ormai dal 1998. Lo scopo principale è quello di mettere intorno a questo semplice e saporito piatto della cucina mediterranea, grandi appassionati di cucina, lo scambio culturale e l’integrazione tra popoli, tutti sotto un unico aspetto interessante dell’essere umano e del mondo animale, il cibo, come grande socializzatore.
Nell’arco di una settimana oltre a gustare il Cous Cous sarà possibile partecipare a incontri culturali e laboratori di cucina. La sera invece, sul palco di Piazza Santuario grandi eventi musicali del panorama di artisti italiani e internazionali.

Inscriviti alla nostra newsletter per ricevere tutte le news www.touraround.it
Leggi la nostra proposta su San Vito lo Capo www.touraround.it

Il clima in Olanda, le nuvole e la luce

17.07.2015

“Qui c’è da dipingere per tutta una vita!”
così scrisse Claude Monet durante il suo soggiorno in Olanda nell’estate del 1871.

L’Olanda, con la sua lunga costa bagnata dal Mare del Nord, presenta un tipico clima temperato atlantico. L’influsso del mare determina inverni non troppo freddi ed estati non troppo calde con una costante umidità nell’aria.
Se visiti l’Olanda d’estate, metti in valigia gli indumenti giusti, in modo da non bagnarti se arriva un acquazzone pomeridiano improvviso.
Forse l’Olanda non è conosciuta per il suo bel clima, ma è famosa per i suoi cieli meravigliosi. In passato gli incantevoli cumuli hanno ispirato molti celebri pittori olandesi tanto che gli appassionati d’arte conoscono questo tipo di nubi con il nome “nuvole di Ruisdael“, dal noto artista del 17° secolo Jacob van Ruisdael.
Le nuvole e i loro nomi
La lingua olandese possiede numerosi nomi per i diversi tipi di nuvole. Generalmente esse prendono nome dagli oggetti a cui assomigliano: nuvole a cavolfiore, nuvole a pecorelle, nuvole a incudine o nuvole accatastate. Ed è semplice capire perché le chiamano in questo modo.
La luce olandese
Cosa rende veramente così speciale la luce in Olanda, da attirare generazioni di artisti? Secondo alcuni l’Olanda possiede talmente tanta acqua da riflettere la luce verso le nuvole. Qualcuno sostiene che la luce è cambiata perché molte aree paludose in Olanda sono state trasformate in polder e i riflessi non sono più gli stessi. Altri affermano che sono i cieli grigi ricchi di acqua a provocare l’affievolimento del forte contrasto. E quando il sole penetra sembra che il paesaggio venga innalzato in quel punto specifico. Qualunque ne sia il motivo, i cieli olandesi regalano una vista spettacolare.   www.holland.com

Catturiamo la luce e le nuvole con “scatti d’autore” ispirati dal paesaggio, in sella alla nostra bicicletta su www.touraround.it

Una raccolta di idee e itinerari

15.07.2015

Dedicato a chi ama muoversi in libertà:
Olanda in barca e bici: ispirati dal paesaggio, di giorno in bicicletta, la sera a bordo della Angela Esmee, da Amsterdam ad Alkmaar, isola di Texel, Volendam e il Waterland popolato da oche selvatiche. Tutti i sabati da Amsterdam.

Croazia Island hopping: in navigazione con piccole imbarcazioni verso Krk, Rab, Zara, isola di Molat, Lussino, Cherso. Partenza il 25 luglio e il 1 agosto 2015. 

Una Grecia poco conosciuta: un tuffo nella storia, il Mani, terra selvaggia e affascinante, lontano da tutto, da vivere in libertà. Volo dall’Italia, auto a noleggio, e pernottamenti in residenze storiche. Raggiungi il Mani anche in traghetto. Avrai la tua auto e la tua bicicletta sempre con te.

Salento tra gli ulivi a due passi dal mare: una masseria agriturismo nel Salento che si dedica con passione alla propria terra, curandola con forza e rimedi naturali. Un paradiso nascosto da scoprire…

Lentamente si naviga tra gli atolli delle Maldive…silenziosi incontrando isole deserte. Con il motor yacht Sachika, un vero incanto del mare. Partenza il primo e il  29 Agosto 2015

Dedicato a chi vuole essere accompagnato:
Sulle tracce armene a Venezia: una giornata a Venezia in compagnia di una guida armeno-veneziana. Andiamo alla scoperta dei tre più importanti luoghi della memoria armena a Venezia, Palazzo Ca’ Zenobio, la Chiesa di Santa Croce degli Armeni, l’isola di San Lazzaro degli Armeni. Quando: 8 agosto, 12 e 26 settembre 2015.

Un viaggio in Armenia per scoprire il popolo dell’Ararat: gli armeni. Una civiltà sviluppatasi a partire dal VII secolo a.c. ai piedi del monte Ararat, che si erge a breve distanza dal confine in territorio Turco. Scopriamo la prima nazione cristiana al mondo, un museo all’aperto con un immenso patrimonio storico, architettonico e letterario. Partenza il 19 settembre 2015, il periodo migliore per visitare l’Armenia, un itinerario per chi ama anche un pò di trekking e una corsa leggera in bicicletta.

Leggi la newsletter: Newsletter TourAround n. 2/2015