Archivio di marzo, 2016

Grecia, luoghi d’incanto: il Mani

18.03.2016

Un incontro per conoscere una Grecia insolita attraverso suggestioni di viaggio, storia e mitologia.

 

Paesaggi selvaggi, a tratti mitigati dalla presenza di singolari cipressi e ulivi, popolati da piccoli borghi di case-torri interamente costruiti in pietra.
Unico territorio greco che non ha subito la dominazione turca, e un popolo di fieri abitanti che si proclamano diretti discendenti degli antichi spartani.
Qualcuno l’ha definito “senza dubbio un viaggio per veri collezionisti di finis-terrae”.
Forse il più celebre scrittore di letteratura di viaggio, Bruce Chatwin, ha scelto questi luoghi per creare una delle sue opere migliori e per riservarsi la vita eterna.

Presenta: Nadia Pasqual, esperta di marketing turistico e comunicazione

Interviene: Stefania Berutti, archeologa, esperta di storia dell’arte greca. Specializzazione alla Scuola Archeologica Italiana di Atene, viaggiatrice appassionata di Grecia.

Presentazione di immagini a cura di Rossana Faggian – TourAround

Seguirà una bicchierata alla fine dell’incontro.

Venerdì 8 aprile 2016 alle ore 18:30
Mogliano Veneto
Filanda Motta
Via Chiesa Campocroce, 4 – Mogliano Veneto (TV)
www.filandamotta.com

Ingresso libero.
Posti limitati, si consiglia di prenotare: tel +39 3395259031 email: info@touraround.it

Al Museo Egizio di Torino, la mostra Il Nilo a Pompei

06.03.2016

In Egitto Cleopatra, ultima regina del periodo tolemaico e dell’età ellenistica, parlava greco, ma si considerava la reincarnazione della dea Iside. Negli ultimi tre secoli prima di Cristo, l’Egitto aveva pervaso l’area mediterranea, dei suoi culti e della sua spiritualità, contaminandosi a sua volta di cultura greco-romana. A questo incontro affascinante e interattivo di civiltà è dedicata la prima grande mostra del Museo Egizio di Torino, «Il Nilo a Pompei», inaugurata due giorni fà il 4 Marzo 2016, a Torino. La mostra è frutto di una collaborazione tra il Museo egizio e le più importanti istituzioni archeologiche italiane, la Soprintendenza Pompei e il Museo Archeologico Nazionale di Napoli.

«Il Mediterraneo – sottolinea Federico Poole, uno dei curatoti della mostra – è stato un grande centro propulsore della cultura cosmopolita di quel tempo, con una vitalità e una modernità che ci sorprende ancora oggi»
Il dialogo tra le due sponde del Mediterraneo sarà esaltato dalla ricostruzione in 3D delle case pompeiane del Bracciale d’Oro e di Loreio Tiburtino, decorate con statue che rievocano l’Egitto.

La mostra è la prima tappa di un grande progetto espositivo che vedrà l’apertura di mostre ad essa collegate, il 16 aprile a Pompei, il 28 giugno e l’8 ottobre a Napoli.
Leggi l’articolo completo su www.lastampa.it

Unisciti a noi! Dal 15 al 17 aprile 2016 saremo a Torino, per un emozionante week end tra Reggie Sabaude, Antichi Egizi “a Pompei”, degustando i profumati vini piemontesi! Qui il programma www.touraround.it