Archivio di gennaio, 2017

La RADRACE #MUCVCE fa tappa a Vittorio Veneto

20.01.2017

Touraround ha partecipato all’interessante incontro svoltosi a Vittorio Veneto riguardante l’evento del prossimo settembre 2017 RADRACE #MUCVCE.
Circa 500 cicloturisti provenienti da Monaco di Baviera e dintorni, nel loro percorso verso la laguna di Venezia faranno tappa nell’amena cittadina dell’alta marca trevigiana, Vittorio Veneto.

L’ormai famosa (a livello europeo) ciclovia Monaco – Venezia con i suoi 570 km entra nel territorio italiano attraverso il Brennero per poi scendere a Bressanone, piega decisamente per percorrere la val Pusteria fino a Dobbiaco e poi scende giu’ fino a Cortina. Ancora a sud fino a Ponte nelle Alpi quindi Vittorio Veneto e Treviso. Qui vengono proposti due percorsi per raggiungere Venezia. Per Vittorio Veneto è un’ottima occasione per mostrarsi in tutto il suo fascino ed efficiente all’accoglienza.

Oggi TourAround vuole concentrarsi su un poco valorizzato tratto della ciclovia; la Perarolo di Cadore – Sella di Fadalto. Questo tratto di strada, stretto tra i monti e ormai reso veloce da lunghe gallerie, viene percorso velocemente in macchina…quasi fosse un “intralcio” ……

Il nostro viaggiare lento, immersi nella natura assaporando colori e profumi che ci circondano, ci fa scoprire un territorio ricco di storia.
E inevitabilmente la mente si sofferma sul fatto che stiamo costeggiando il fiume Piave sacro alla Patria in memoria dei combattimenti di cui fu teatro durante la prima guerra mondiale.
L’ arrivo a Longarone ci ricorda il triste disastro della diga del Vajont, magistralmente raccontato da Marco Paolini nel suo monologo tetrale nel quale è riuscito ad incantarci descrivendoci il coraggio e la forza di chi ha subito la tragedia.
Tornando a Perarolo, posizionato alla confluenza del torrente Boite col fiume Piave, ci ricorda che qui iniziava l’avventurosa navigazione su zattere del legname proveniente dal Cadore verso la laguna di Venezia. L’enorme quantità di legname ha consentito alla Serenissima di essere ciò che è stata : la regina dei mari. I pregiati alberi, una volta giunti all’Arsenale venivano trasformati in remi, alberature e possenti imbarcazioni.
Quindi, un percorso storico-paesaggistico e naturalistico molto importante da valorizzare e conservare.

Chiedici maggiori info sulla Muenchen-Venezia, saremo lieti di aiutarti!
Iscriviti alla newsletter qui e sarai aggiornato sulle nostre iniziative

A breve inseriremo una gita in collaborazione con Fiab Mogliano Veneto, proprio sulla ciclabile Monaco-Venezia.